COME LO FACCIAMO

Pedagogia

Il pensiero Montessori nasce da una visione del bambino nuova e innovatrice.

A partire dalle sue osservazioni sul bambino Maria Montessori rileva in lui potenzialità innate ed una capacità cognitiva sino ad allora inesplorata, che lo rendono un individuo competente. La mente del bambino, capace di cogliere dall’ambiente quanto necessario per costruire in modo naturale e spontaneo competenze fondamentali come il movimento e il linguaggio, lo rende competente e in grado di autoeducarsi all’interno di un ambiente adeguato.

Solo attraverso le proprie esperienze personali, liberamente scelte, il bambino può sviluppare le proprie capacità e costruirsi come individuo adulto.

Questa consapevolezza, porta l’adulto a rivedere il proprio ruolo di educatore come “aiuto alla vita” anziché come fonte di apprendimento per il bambino e ad osservarlo con fiducia e rispetto. A partire dalla scoperta di questo segreto, quello dell’infanzia, l’adulto può offrire il proprio supporto, aiutando il bambino ad orientare le meravigliose energie che lo guidano. L’adulto si pone in tal senso al servizio del bambino attraverso un’attenta cura dell’ambiente e della relazione all’interno della quale il bambino cresce e impara a sua volta a porsi in relazione con l’altro.

Obiettivi

Cos’è il “metodo” Montessori? Oltre che in campo istituzionale, può essere applicato e reso utile nella vita di ogni giorno? Può nella primissima infanzia (0-3 anni) trovare un’applicazione e divenire spunto per una educazione che fondi il suo divenire sulla costruzione del bambino, nel rispetto del bambino, cogliendo i segnali che fin dalla nascita egli offre?
Conoscere le formazioni “silenziose” del bambino, voler favorire e permettere la loro espansione, creare un ambiente che permetta il lavoro spontaneo del bambino e ne favorisca l’autonomia che mano mano si struttura con le continue conquiste.
E inoltre: cosa rivela l’infanzia, quale rispecchiamento di noi adulti? E’ possibile che metta in gioco un grande potenziale anche in noi “grandi” o che molto umanamente ci metta in discussione? Come cogliere l’opportunità genitoriale in modo positivo e costruttivo? Come valorizzare il nostro ruolo genitoriale per il lungo periodo evolutivo che ci affiancherà ai nostri figli fino all’età adulta?
A queste e ad altre domande, lo “Spazio Montessori, uno spazio per la famiglia” si offre utile e soprattutto pratico, poiché esso è pensato e progettato perché sia il bambino che il genitore trovino “autonomamente” il loro divenire. Le nostre iniziative rispondono a tutto questo.

Si deve considerare sacro lo sforzo occulto dell’infanzia: quella laboriosa manifestazione merita un’accogliente aspettativa, poiché in questo periodo di formazione si determina la personalità futura dell’individuo.
Da tale responsabilità nasce il dovere di studiare e penetrare con approfondimento scientifico le necessità psichiche del bambino e di preparargli un ambiente vitale.”

Maria Montessori – Il segreto dell’infanzia

Ambiente

L’ambiente costituisce il luogo dello sviluppo individuale del bambino e quindi in esso tutto deve poter facilitare il bambino e nulla deve essergli di ostacolo. L’ambiente deve in tal senso rispondere a caratteristiche ben precise, ovvero deve essere a misura di bambino, ordinato, limitato nelle attività che propone ed infine attraente e curato.

L’ambiente dello Spazio Montessori è stato attentamente organizzato seguendo queste indicazioni al fine di: facilitare il movimento del bambino; proporre attività limitate nel numero e presentate con un ordine di sviluppo intellettivo ben
preciso, al fine di accompagnare gradualmente la costruzione intellettiva del bambino; favorire armonia e bellezza che parlano al bambino e nutrono il suo innato senso dell’ordine e il suo sentimento di amore per l’ambiente in cui vive.
L’educatrice montessoriana si prende cura dell’ambiente affinché corrisponda alle esigenze psico-fisiche del bambino, attraverso un continuo lavoro di osservazione del bambino e di conseguente trasformazione dell’ambiente. Questo lavoro di cura diventa per il bambino esempio silenzioso e concreto, lungo un cammino che lo porta gradualmente a diventare lui stesso custode dell’ambiente in cui vive.

Materiali

In Spazio Montessori vengono messe a disposizione del bambino attività relative alla vita pratica e allo sviluppo linguistico, che lo aiutano nella costruzione della propria autonomia e che vengono allestite secondo criteri scientifici ed in funzione delle esigenze dei singoli bambini che frequentano lo spazio.
Ogni singolo materiale si offre alla libera attività del bambino, in base ai suoi interessi e alle sue specifiche esigenze psico-fisiche, consentendogli un percorso di esplorazione e costruzione intellettiva, sensoriale, emotiva, motoria e linguistica.
Il bambino ne apprende l’utilizzo, esercitandosi ed imparando ad affrontare in modo autonomo le piccole difficoltà che incontra. Questo lavoro volto all’indipendenza personale, promuove dimensioni fondamentali per l’essere umano come la fiducia in se stessi e la percezione del valore e dell’efficacia del proprio agire.
All’interno di Spazio Montessori ogni bambino è libero di scegliere l’attività più rispondente alle proprie esigenze individuali e ai suoi interessi. Attraverso l’esplorazione e l’utilizzo del materiale egli non solo costruisce le sue competenze motorie e linguistiche, ma partecipa anche al proprio sviluppo interiore e apprende ad orientare la propria attenzione su quanto sta compiendo.

CONTATTACI

 

I nostri spazi sono allestiti presso la Società Umanitaria di Milano

Via San Barnaba 48
20122 Milano
e-mail: segreteria@spaziomontessori.com
Tel. 350.5024430

Trattamento dei dati

3 + 15 =